Studiosintesis | Corone in zirconia
16665
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-16665,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Corone in zirconia

Fra i materiali alternativi proposti di recente c’è lo zirconio, definito ‘fratello maggiore’ del titanio, o meglio l’ossido di zirconio (o zirconia) con il quale si ottengono strutture di notevole robustezza che, messe al posto del metallo servono per sorreggere la struttura in ceramica. Secondo gli ultimi studi scientifici questo materiale costituisce un notevole miglioramento in termini di biocompatibilità, durezza ed estetica.

L’ossido di zirconio è un materiale relativamente nuovo in odontoiatria, oltre ad essere biocompatibile ed anallergico, ha una superficie che riduce l’accumulo di placca batterica consentendo una buona igiene orale.